LETTERA APERTA AL PRESIDENTE DELLA F.I.P.

Caro Presidente Petrucci,

non ho paura di essere deferito, mi è già stata tolta qualche anno orsono la qualifica di Formatore Minibasket, sono stato additato come un “contaminatore”, io amo il Minibasket, l’attività giovanile e il mondo del pallone a spicchi.
Non serve fare proclami, serve agire subito!
Non si “schioda” nulla, allora ti pongo ufficialmente qualche domanda:

– quando partirà il Minibasket?
– quando partirà l’attività giovanile?
– saranno concesse le palestre scolastiche?
– che misure dovranno essere adottate per iniziare l’attività?

Rispondimi per favore perché altrimenti molte Società:

– moriranno;
– non potranno svolgere l’attività;
– non avranno palestre a disposizione.

Presidente, va bene affidarsi alle raccomandazioni del CTS, ma usa il buon senso, sei il Presidente della seconda Federazione Sportiva in Italia, sei il Presidente del mondo cestistico italiano, raccogli dei consensi “aprendo” al gioco, allo sport, ai bambini, ai giovani, te lo chiedo per favore, non deludermi!

Uno dei tanti.

Prof. Maurizio Mondoni

I am Maurizio Mondoni, Coach and Instructor Minibasket F.I.P. and F.I.B.A. “Sand Basket” Ambassador.

 

Presentation
Sand Basket, recognized by A.I.C.S. in 2019 as a sport and by Tarmak / Decathlon as an official technical partner, quickly became a reference for the national territory and the brand was exported to Denmark and was requested by other countries.

Basketball on sand, created in Caserta in Italy, by Gianpaolo Porfidia, was the great novelty of the Italian summer 2019 and from June to August were organized the “stages” of qualification in some regions of Italy and in September the national finals took place in Gallipoli: an intense and convincing path that finally helped to demystify the “taboo” of sand basketball.
About 1000, among professional athletes and simple fans of basketball, participated in the 1st championship “Sand Basket” which is ready to increase the numbers for the 2020 season and on the occasion of the last event, followed by TV from Sportitalia, a etè assigns the first title of champion of Italy.

The Sand Basket staff has left nothing to chance, has worked for a long time and with maximum attention to every detail and since 2013, numerous tests have been carried out to perfect what has officially become a new national sport.

Sand Basket is an aerobic-anaerobic and dynamic sport, is pleasure and competition, gives benefits to the whole body, develops the capacity for balance, coordination and reactivity.
The technical aspects were taken care of with the national basketball coach Raffaele Porfidia.

Rules
Anyone can take part in the national Sand Basket championship: professional athletes or not and simple basketball lovers.
Three are the categories:
– Mini (from 8 to 11 years old);
– Under (12 to 17 years old);
– Senior (from 17 years old).

The teams are composed of 7 players (4 on the field and 3 on the bench), substitutions can be made during the match (4 times of 7 ‘each for the Under / Senior categories and 4 times of 5’ each for the category Mini); the chronometer does not stop until a foul, a free throw and a time out.

Regulations
Beginning of the game
The draw will be made to assign first possession of the ball.

The field
The playing field is a rectangle (20 mt. x 12). Inside there are no lines, the free throw line is marked on the side line of the field at a distance of 3.50 mt. from the baseline. The height of the baskets is 2.90 mt. for the Under/Senior and 2.50 mt. categories. for the Mini category.

Points
Each basket is assigned a score: 1 point for baskets made in free throw, 2 points for all other baskets, 3 points for baskets made at a distance greater than 9.70 mt.
The free throw
The free throw is taken from a distance of 3.50 mt. from the baseline; after the free throw, there is no rebound and the throw-in is taken for the defending team.

The ball
For the Under/Senior categories, ball n. 6, while for the Mini category the ball n. 4.

Dragging
Dragging the ball allows the player to move forward by rolling it over the sand with one hand (right or left) at a time. The ball cannot be blocked on the sand, but only dragged. If the ball is touched with both hands, this gesture is considered as closing the streak and the player can take either or three steps, or shoot or pass the ball.

Three steps
The player in possession of the ball, not in the process of sliding, is authorized to take a maximum of 3 consecutive steps.

Disputed balloon
A disputed ball situation occurs when the referee decides for the following reasons:

  • the ball leaves the playing court and the referees do not know who touched last;
  • a live ball is blocked between the ring and the board, except after a free throw.
    In the event of a disputed ball, to allocate possession, the draw will take place as for the start of the game.

Violations
Violations are breaches of the rules and provide for the conclusion of the action in progress and the award of a throw-in from the point on the edge of the field closest to the point of the infringement in favor of the opposing team.

For more information, can consult:
Website: sandbasket.com

Facebook: Sand Basket Italia
Instagram: sand basket_italia
Youtube: Sand basket
&

Soy Maurizio Mondoni, Entrenador e Instructor Minibasket F.I.P. y F.I.B.A. Testimonio de “Sand Basket”

Presentación

Sand Basket, reconocido por A.I.C.S. en 2019 como deporte y por Tarmak/Decathlon como socio técnico oficial, rápidamente se convirtió en una referencia para el territorio nacional y la marca se exportó a Dinamarca y fue solicitada por otros países.

El baloncesto sobre arena, creado en Caserta en Italia, por Gianpaolo Porfidia, fue la gran novedad del verano italiano 2019 y de junio a agosto se organizaron las “etapas” de calificación en algunas regiones de Italia y en septiembre se celebraron las finales nacionales en Gallipoli: un camino intenso y convincente que finalmente ayudó a desmitificar el “tabú” del baloncesto de arena.
Alrededor de 1000, entre atletas profesionales y simples fanáticos del baloncesto, participaron en el primer campeonato “Sand Basket”, que está listo para aumentar los números para la temporada 2020 y con motivo del último evento, seguido de TV de Sportitalia, un etè asigna el primer título de campeón de Italia.

El staff de Sand Basket no ha dejado nada al azar, ha trabajado durante mucho tiempo y con la máxima atención a cada detalle y, desde 2013, se han llevado a cabo numerosas pruebas para perfeccionar lo que oficialmente se ha convertido en un nuevo deporte nacional.

Sand Basket es un deporte aeróbico-anaeróbico y dinámico, es placer y competencia, brinda beneficios a todo el cuerpo, desarrolla la capacidad de equilibrio, coordinación y reactividad.
Los aspectos técnicos fueron atendidos con el entrenador nacional de baloncesto Raffaele Porfidia.

Reglas
Cualquiera puede participar en el campeonato nacional de Sand Basket: atletas profesionales o no y simples amantes del baloncesto.

Tres son las categorías:
– Mini (de 8 a 11 años);

– Under (12 a 17 años);

– Senior (a partir de 17 años).
Los equipos están compuestos por 7 jugadores (4 en el campo y 3 en el banco), se pueden hacer sustituciones durante el partido (4 veces de 7 ‘cada una para las categorías Under/Senior y 4 veces de 5’ cada una para la categoría Mini); el cronómetro no se detiene hasta una falta, un tiro libre y un tiempo muerto.

Reglamento
Comienzo del juego

El sorteo se realizará para asignar la primera posesión de la pelota.

El campo
El campo de juego es un rectángulo (20 mt. x 12) en el interior no hay líneas, la línea de tiros libres está marcada en la línea lateral del campo a una distancia de 3.50 mt. desde la línea de base. La altura de las canastas es de 2.90 mt. para los Under/Senior y 2.50 mt. categorías. para la categoría Mini.

Puntos
A cada canasta se le asigna un puntaje: 1 punto para canastas hechas en tiro libre, 2 puntos para todas las demás canastas, 3 puntos para canastas hechas a una distancia mayor a 9.70 mt.

El tiro libre
El tiro libre se toma desde una distancia de 3.50 mt. desde la línea de base; después del tiro libre, no hay rebote y el saque se toma para el equipo defensor.


La pelota

Para las categorías Under/Senior, pelota n. 6, mientras que para la categoría Mini la pelota n. 4.

Arrastrando
Al arrastrar la pelota, el jugador puede avanzar al rodar sobre la arena con una mano (derecha o izquierda) a la vez. La pelota no puede ser bloqueada en la arena, sino solo arrastrada. Si la pelota se toca con ambas manos, se considera que este gesto cierra la racha y el jugador puede dar uno o tres pasos, o lanzar o pasar la pelota.

Tres pasos
El jugador en posesión de la pelota, no en proceso de deslizamiento, está autorizado a tomar un máximo de 3 pasos consecutivos.

Petota disputada
Una situación de pelota disputada ocurre cuando el árbitro decide por las siguientes razones:
– el balón sale del campo de juego y los árbitros no saben quién tocó en último lugar;
–  se bloquea una pelota viva entre el aro y el tablero, excepto después de un tiro libre.

En el caso de una pelota disputada, para asignar la posesión, el sorteo tendrá lugar en cuanto al inicio del juego.

Violaciónes
Las violaciónes son infracciones de las reglas y prevén la conclusión de la acción en curso y la concesión de un saque desde el punto del borde del campo más cercano al punto de la infracción a favor del equipo contrario.
Para más información, puede consultar:
Sitio web: sandbasket.com

Facebook: Sand Basket Italia

Instagram: sand basket_italia

Youtube: canasta de arena

 

 

Ie suis Maurizio Mondoni, Coach et Instructeur F.I.P. et F.I.B.A. Temoignage du “Sand Basket”

Sand Basket, reconnu par l’A.I.C.S. en 2019 comme sport et par Tarmak/Decathlon comme partenaire technique officiel, est rapidement devenu une référence pour le territoire national et la marque a été exportée au Danemark et a été demandée par autres pays.
Le basket sur sable, créé à Caserta en Italie, par Gianpaolo Porfidia, a été la grande nouveauté de l’été italien 2019 et de juin à août ont été organisées les “étapes” de qualification dans quelques régions d’Italie et en septembre la finale nationale a eu lieu à Gallipoli: un chemin intense et convaincant qui a finalement permis de démystifier le «tabou» du basketball sur sable.
Environ 1000, parmi les athlètes professionnels et les simples fans du basket, ont participé au 1er championnat « Sand Basket » qui est prêt à augmenter les nombres pour la saison 2020 et en occasion de la dernière épreuve, suivie par la TV de Sportitalia, a etè assigne le premier titre de champion d’Italie.

Le staff de Sand Basket n’a rien laissé au hasard, a travaille depuis longtemps et avec une attention maximale à chaque détail et depuis 2013, de nombreux tests ont été effectués pour perfectionner ce qui est officiellement devenu un nouveau sport national.
Sand Basket est un sport aérobic-anaérobic et dynamique, est plaisir et compétition, donne bienfaits au tout le corps, développe la capacité d’équilibre, de coordination et de réactivité.
Les aspects techniques ont été pris en charge avec l’entraîneur national de basket Raffaele Porfidia.

Règlement

Toute le monde peut partéciper au championnat national de Sand Basket: athlètes professionnels ou non et simples amoureux du basket.
Trois sont les catégories:

– Mini (de 8 à 11 ans);
– Under (de 12 à 17 ans);
– Senior (à partir de 17 ans).

Les équipes sont composées de 7 joueurs (4 sur le terrain et 3 sur le banc), des substitutions peuvent être effectuées pendant le match (4 fois de 7’ chacune pour les catégories Under/Senior et 4 fois de 5’ chacune pour la catégorie Mini); le chronomètre ne s’arrête qu’à l’occasion d’une faute, d’un lancer franc et d’un temps mort.

Règles principales

Dèbut du jeu

Le tirage sera effectué pour attribuer la première possession du ballon.

Le terrain de jeu

Le terrain de jeu est un rectangle (20 mt. x 12). A l’intérieur il n’y a pas de lignes, la ligne des lancers francs est marquée sur la ligne latérale du terrain à une distance de 3,50 mt. de la ligne de base. La hauteur des paniers est de 2,90 mt. pour les catégories Under/Senior et 2,50 mt. pour la catégorie Mini.

Les points

On attribue un score à chaque panier: 1 point pour les paniers réalisés en lancer franc, 2 points pour tous les autres paniers, 3 points pour les paniers réalisés à une distance supérieure à 9,70 mt.

Le lancer franc

Le lancer franc est effectué à une distance de 3,50 mt. à partir de la ligne de base; après le lancer franc, il n’y a pas de rebond et la remise en jeu est effectuée pour l’équipe en défense.

Le ballon

Pour les catégories Under/Senior, le ballon n. 6, tandis que pour la catégorie Mini le ballon n. 4.

Glisser

Faire glisser le ballon permet au joueur d’avancer en le faisant rouler sur le sable avec une main (droite ou gauche) à la fois. Le ballon ne peut pas être bloquée sur le sable, mais seulement traînée. Si le ballon est touché avec les deux mains, ce geste est considéré comme une fermeture de la traînée et le joueur peut faire soit ou trois pas, ou tirer ou passer le ballon.

Trois pas

Le joueur en possession du ballon, non en train de glisser, est autorisé à faire un maximum de 3 pas consécutifs.

Ballon contestée

Une situation de balle contestée se produit lorsque l’arbitre décide pour les raisons suivantes:
 le ballon quitte le terrain de jeu et les arbitres ne savent pas qui a touché en dernier;
 un ballon vivant est bloqué entre l’anneau et le panneau, sauf après un lancer franc.
En cas de ballon contesté, pour attribuer la possession, le tirage au sort se déroulera comme pour le début de la partie.
Violations
Les violations sont des infractions des règles et prévoient la conclusion de l’action en cours et l’attribution d’une remise en jeu du point au bord du terrain le plus proche du point de l’infraction en faveur de l’équipe adversaire.

Pour plus d’informations, ont peut consulter:
Site Web: sandbasket.com
Facebook: Sand Basket Italia
Instagram: sand basket_italia
Youtube: Panier de sable

Sono Testimonial del basket sulla sabbia “Sand Basket Italia”: è il gioco dell’estate!
Onorato di presentarvelo!

SAND BASKET IL GIOCO DELL’ESTATE

Presentazione

Il Sand Basket, riconosciuto dall’AICS nel 2019 come disciplina sportiva e dal duo Tarmak/Decathlon come Partner tecnico ufficiale, è diventato in pochissimo tempo un punto di riferimento per il territorio nazionale e il marchio è stato esportato in Danimarca ed è stato richiesto da altre nazioni.

Il basket su sabbia, ideato a Caserta dal dott. Gianpaolo Porfidia, è stata la grande novità dell’estate italiana 2019, infatti da giugno ad agosto sono state organizzate le “Tappe” di qualificazione in alcune regioni dell’Italia e a settembre si è svolta a Gallipoli la Finale Nazionale. E’ stato un percorso intenso e avvincente che ha permesso di sfatare finalmente il tabù della pallacanestro in spiaggia. In occasione dell’evento conclusivo, seguito anche dalle telecamere di Sportitalia, è stato messo in palio il primo scudetto Senior e Under.

Circa 1.000, tra atleti professionisti e semplici appassionati della palla a spicchi, hanno partecipato al 1° campionato Sand Basket che è pronto ad aumentare i numeri in occasione della stagione 2020.

Lo staff del Sand Basket non ha lasciato nulla al caso, ha lavorato per lungo tempo e con massima attenzione a ogni dettaglio e dal 2013 sono stati svolti numerosi test per rendere perfetto quello che è diventato ufficialmente un nuovo sport nazionale. Con il prof. Valerio Verdicchio si è lavorato sull’aspetto fisico e le risposte avute dai test sono state entusiasmanti.
Sand Basket non vuol dire solo divertimento e competizione, ma anche benefici per il corpo, infatti giocare in spiaggia aiuta a migliorare la forma fisica, dopo circa un’ora di gioco si consumano quasi 1200 calorie, favorisce lo sviluppo del corpo andando a lavorare sui muscoli delle gambe, dei glutei e delle braccia, sviluppa la capacità di equilibrio e anche quella di reattività, essendo uno sport sia aerobico che dinamico.

Con l’allenatore nazionale e Istruttore Minibasket Raffaele Porfidia è stato curato l’aspetto strutturale e tecnico.

Regolamento

Al campionato nazionale di “Sand Basket” può partecipare chiunque, dagli atleti professionisti e dai semplici amanti della palla a spicchi; le categorie previste sono tre: Mini (dagli 8 agli 11 anni), Under (dai 12 ai 17 anni) e Senior (dai 17 anni in poi).
Le squadre sono composte da 7 giocatori (4 in campo e 3 in panchina), le sostituzioni possono essere effettuate in qualsiasi momento della partita (4 tempi da 7 minuti ciascuna per le categorie Under/Senior e 4 tempi da 5 minuti ciascuna per la categoria Mini); il cronometro si ferma solo in occasione di un fallo, di un tiro libero e di un time-out.

Regole principali

INIZIO DEL GIOCO
Per attribuire il primo possesso di palla si procederà al sorteggio.
IL CAMPO
Il campo da gioco è un rettangolo di 20 mt. di lunghezza per 12 di larghezza. Al suo interno non sono previste linee, la linea del tiro libero è segnalata sulla linea laterale del campo a una distanza di 3,50 mt. dalla linea di fondo campo.
L’altezza dei canestri è di 2,90 metri per le categorie Under/Senior e di 2,50 mt. per la categoria Mini.

I PUNTI
Il conteggio finale è effettuato assegnando a ogni canestro un punteggio: 1 punto per i canestri realizzati su tiro libero, 2 punti per tutti gli altri canestri, 3 punti per i canestri realizzati da una distanza superiore ai 9,70 mt.

IL TIRO LIBERO
Il tiro libero si esegue dalla distanza di 3,50 mt. dalla linea di fondocampo; dopo il tiro libero non esiste il rimbalzo e la rimessa è per la squadra difensiva.

IL PALLONE
Per le categorie Under/Senior si utilizza il pallone n. 6, mentre per la categoria Mini si utilizza il pallone n. 4.

TRASCINAMENTO
Il trascinamento consente al giocatore di avanzare con la palla facendola rotolare sulla sabbia con una mano per volta. La palla non può essere bloccata sulla sabbia, ma solo trascinata. Se la palla è toccata con entrambe le mani, questo gesto è considerato come una chiusura del trascinamento e il giocatore può effettuare o i tre passi, o tirare oppure passare la palla.

TRE PASSI
Al giocatore in possesso della palla, non in azione di trascinamento, è consentito effettuare al massimo 3 passi consecutivamente.

STRAPPO DI PALLA
Uno strappo di palla si ha quando due giocatori hanno una o entrambe le mani saldamente sulla palla, in modo tale che nessun giocatore possa acquisirne il controllo. In questo caso questi due giocatori, prestando attenzione a non commettere fallo, continueranno a strapparsi la palla per acquisirne il possesso. In fase di strappo, nessun altro giocatore può interferire. La palla non può essere coperta in nessun modo dal corpo dei due giocatori. La fase di strappo può durare fino a 5” poi ci sarà il fischio dell’arbitro e la successiva palla a due che sarà disputata nel canestro più vicino a dove si è svolta l’azione.

PALLA CONTESA
Una situazione di palla contesa ha luogo quando lo decide l’arbitro per i seguenti motivi:

– la palla esce dal campo di gioco e gli arbitri sono in dubbio su chi abbia toccato per ultimo;
– una palla viva si blocca tra anello e tabellone eccetto dopo un tiro libero.

In caso di palla contesa, per assegnare il possesso, si procederà come per inizio della gara, al sorteggio.

VIOLAZIONI
Le violazioni sono infrazioni alle regole che prevedono come sanzione la conclusione dell’azione in corso e l’assegnazione di una rimessa in gioco dal punto a bordo campo più vicino al punto dell’infrazione a favore della squadra avversaria.

Per maggiori informazioni è possibile consultare:

Web site: sandbasket.com
Facebook: Sand Basket Italia
Instagram: sand_basket_italia
Youtube: Sand Basket

 

MUOVIAMOCI IN CASA: 40 esercizi per voi!

Cari ragazzi non rimanete troppo sul divano a giocare con lo smartphone, non guardate la TV troppo spesso, vi propongo semplici esercizi di equilibrio, coordinazione, rapidità, mobilità articolare, rapidità di reazione e dissociazione arti inferiori e superiori.
Magari qualche esercizio fatelo davanti allo specchio, sarà più interessante e piacevole!
Fate gli esercizi 5-6 minuti al giorno, alternandoli e magari con una musica sottofondo che vi piace!
E se non siete capaci subito a fare un esercizio, fatevi aiutare dai vostri genitori, che magari lo fanno con voi!

1) A braccia tese in avanti: aprite e chudete i pugni (ripetere 5-6 volte).
2) “Girate” il capo a dx e a sx (2 o 3 volte).
3) “Flettete” il capo in avanti e indietro (lentamente): 2-3 volte.
4) Posate un fazzoletto per terra: ritti, una gamba tesa e l’altra sollevata, flettete il busto in avanti (lentamente), raccogliete il fazzoletto e ritornate nella posizione iniziale: ripetere 2-3 volte (senza perdere l’equilibrio).
5) Circonducete in avanti e indietro un braccio (dx e sx) e successivamente tutti e due (ripetere 5-6 volte).
6) Sul posto: flettete il busto in avanti e muovete le braccia, immaginando di nuotare a “stile libero” o a “dorso”.
7) Partite da in piedi, poi mettetevi in ginocchio, successivamente seduti e infine coricati: di seguito (senza perdere l’equilibrio e la coordinazione).
8) Da in piedi alzatevi e abbassatevi su un piede (dx e sx): ripetere 5-6 volte.
9) Da in piedi alzatevi e abbassatevi su due piedi contemporaneamente: ripetere 5-6 volte.
10) Con una cannuccia soffiate in un bicchiere “pieno d’acqua” e fate le bolle.
11) Appoggiate un bicchiere di plastica sul tavolo: “soffiate” lentamente per farlo avanzare, cercando di non farlo cadere.
12) Camminate in avanti seguendo una linea (senza perdere l’equilibrio); lo stesso esercizio indietro.
13) Camminate in avanti a occhi chiusi cercando di seguire una linea e poi controllate.
14) Appoggiate le mani contro il muro e spingete “come per cercare di spostarlo” (con una mano, con l’altra, con tutte e due): ripetere 5-6 volte.
15) Pancia a terra: sollevate le due gambe e le due braccia contemporaneamente e mantenete la posizione per 5-6”.
16) Schiena a terra: sollevate le gambe e “pedalate” in avanti, indietro.
17) Stringete forte con una mano (dx e sx) una pallina da tennis e poi lasciatela cadere (ripetere 5-6 volte).
18) Tenute un fazzoletto in mano, lasciatelo cadere e cercate di riprenderlo senza farlo cadere (con una mano o con due mani).
19) Tenete una pallina da tennis in mano, lascatela cadere e cercate di riprenderla senza farla cadere, prima girando la mano e poi senza girarla.
20) Lanciate una pallina da tennis in alto (non troppo) con una mano e cercare di riprenderla (con la stessa mano o con l’altra).
21) Lasciate cadere in basso la pallina da tennis e cercate di riprenderla velocemente con la stessa mano oppure con l’altra.
22) Appoggiate a terra dei recipienti (a distanze diverse): lanciate la pallina da tennis e cercate di farla entrare nei recipienti (vicino, lontano con punteggi differenti).
23) Con un palloncino a elio: tenetelo sollevato con le mani (dx e sx), con il capo, con le ginocchia (dx e sx), con i piedi (dx e sx).
24) Palleggiate il palloncino con i piedi (dx e sx) e contate il tempo prima che cada.
25) Stringete forte un pallone (con due mani) e poi lasciatelo cadere: ripetere 5-6 volte).
26) Mantenetevi in equilibrio sulla punta di un piede: contare il tempo.
27) Mantenetevi in equilibrio sulla punta dei due piedi: contate il tempo.
28) Salite e scendete da un gradino, appoggiando un piede solo (dx e sx).
29) In appoggio sulle mani e sulle ginocchia: fate “la gobba” come i gatti.
30) Spostatevi nello spazio a “quattro zampe” (in avanti, indietro, lateralmente).
31) Correte sul posto.
32) Saltellate sul posto su un piede, sull’altro, a piedi pari.
33) Saltellate in avanti, indietro, a dx e a sx (su un piede e a piedi pari): senza perdere l’equilibrio (bilanciate i movimenti tenendo le braccia in avanti).
34) Correte sul posto a ginocchia alte (prima lentamente e poi aumentando la velocità), senza perdere l’equilibrio.
35) Correte sul posto calciata dietro.
36) Alternate la corsa sul posto a ginocchia alte e calciata indietro, senza perdere il ritmo esecutivo e la coordinazione.
37) Con un bicchiere in mano (dx) e una pallina da ping-pong (sx): lanciate la pallina in alto e cercate di farla entrare nel bicchiere.
38) Rotolate sul lettone (in avanti e indietro).
39) Saltellate sul lettone, cercando di non perdere l’equilibrio.
40) Fate le “capriole” sul lettone (in avanti e indietro).

—————————————
ALTRI ARTICOLI GIA’ TRATTATI SUL BLOG NELLE CATEGORIE. CLICCA SULLE CATEGORIE PER LEGGERLI.
TECNICA
ESERCIZI
COMUNICAZIONE
SCUOLA E MINIBASKET
MINIBASKET NEL MONDO
PEDAGOGIA
FISIOLOGIA
VIDEO

I MIEI LIBRI DISPONIBILI ONLINE
Basket nello zaino
Il Minibasket in cartella
Pallacanestro tecnica e didattica
El minibasket de Bolsillo: 1000 ejercicios, juegos e hipÛtesis de lecciones
Manuale di pallacanestro
Didattica del movimento
Viaggio tra i miei clinic di minibasket

Ho pensato agli spazi a disposizione e quindi propongo esercizi semplici che si possono eseguire in casa, utili per la manualità, la coordinazione, l’equilibrio.
Esercizi di ball-handling
1) Fai “girare” il pallone attorno al capo (in un senso e nell’altro).
2) Fai “girare” il pallone attorno al busto (in un senso e nell’altro).
3) Fai “girare” il pallone a “8” attorno alle gambe (in un senso e nell’altro).
4) Palleggia attorno a una gamba (dx o sx).
5) Palleggia a “8” attorno alle gambe (in un senso e nell’altro).

N.B. Work-record: prepara una tabella (giorno per giorno) e conta quante volte riesci a eseguire gli esercizi in 30” e stabilisci di giorno in giorno i tuoi record.

Esercizi con il pallone da Minibasket, i palloncini a elio e le palline di tennis

1) Con le mani (dx e sx) spingi in alto un palloncino (senza farlo cadere) e tenerlo sollevato.
2) Lo stesso esercizio con i piedi (senza farlo cadere).
3) Lancia in alto una pallina di tennis (di dx o di sx) e cerca di riprenderla di dx o di sx (senza farla cadere).
4) Lascia cadere una pallina di tennis (di sx o di dx) e cerca di riprenderla subito (senza girare il palmo della mano).
5) Da fermo palleggia contemporaneamente un pallone da Minibasket e una pallina di tennis.
6) Palleggia il pallone (di dx o di sx) e con le mani spingi in alto un palloncino a elio (senza farlo cadere) e cerca di tenerlo sollevato.
7) Da seduto a gambe divaricate: palleggia con una mano (di dx o di sx) un pallone da Minibasket, lancia in alto una pallina di tennis e cerca di riprenderla (di dx o di sx).
8) Di fronte al muro, lancia la pallina di tennis contro il muro e cerca di riprenderla.

Esercizi con la paletta di tennis-tavolo

1) Da fermo palleggia in alto con la paletta di tennis-tavolo (di dx o di sx) la pallina di ping-pong (contare il numero).
2) Da fermo palleggia con la paletta di tennis-tavolo (di dx o di sx) verso il basso la pallina di ping-pong.
3) Di fronte al muro (a circa 1-2 metri di distanza): palleggia con la paletta la pallina di ping-pong (prima con un rimbalzo a terra e poi senza rimbalzo); aumenta progressivamente la distanza.
4) Palleggia il pallone con una mano (dx o sx) e palleggia in alto la pallina di ping-pong con la paletta la pallina di tennis-tavolo.

Esercizi con le bolle di sapone

1) Da fermo soffia e “fare le bolle” verso l’alto, salta e cerca di toccarne il maggior numero prima che spariscano (contare).
2) Da fermo soffia e “fai le bolle” in avanti, corri e cerca di toccarne il maggior numero prima che spariscano (contare).
3) Da fermo soffia e “fai le bolle” in avanti e cerca palleggiando di toccarne il maggior numero prima che spariscano (contare).
4) Soffia e “fai le bolle”: conta velocemente il numero di bolle create prima che spariscano.

PROVA OGNI GIORNO E CAMBIA ESERCIZI!
—————————————
ALTRI ARTICOLI GIA’ TRATTATI SUL BLOG NELLE CATEGORIE. CLICCA SULLE CATEGORIE PER LEGGERLI.
TECNICA
ESERCIZI
COMUNICAZIONE
SCUOLA E MINIBASKET
MINIBASKET NEL MONDO
PEDAGOGIA
FISIOLOGIA
VIDEO

I MIEI LIBRI DISPONIBILI ONLINE
Basket nello zaino
Il Minibasket in cartella
Pallacanestro tecnica e didattica
El minibasket de Bolsillo: 1000 ejercicios, juegos e hipÛtesis de lecciones
Manuale di pallacanestro
Didattica del movimento
Viaggio tra i miei clinic di minibasket

AD ALTOPASCIO ABBIAMO GIOCATO IN MODO DESTRUTTURATO CON LE SQUADRE AQUILOTTI, GAZZELLE ED ESORDIENTI
Dopo aver preso coscienza del livello dei bambini (motorio e tecnico) ho cercato di sviluppare le capacità senso-percettive, la coordinazione, l’equilibrio, la visione periferica, la dissociazione arti superiori-inferiori, la lateralità, la rapidità di esecuzione, non solo con il pallone di Minibasket, ma anche con i palloncini, le palline di tennis, i “cinesini”, i “coni” e dall’1 c 1 siamo arrivati progressivamente a giocare 3 c 3 in forma libera.

Esempi di esercizi proposti

1) Palleggiare in forma libera per il campo e a segnale esercizi di manipolazione della palla e poi palleggiare di nuovo.
2) Da fermi palleggiare 2 palloni contemporaneamente e in modo alternato.
3) Palleggiare 2 palloni in avanti, indietro, lateralmente (a dx e a sx).
4) Scivolamenti laterali e far girare la palla attorno al busto, al capo, a “8” (un passo alla volta).
5) Lanciare la palla indietro e prenderla da dietro con le mani portate in mezzo alle gambe.
6) A coppie: A da fermo palleggia un pallone di Minibasket (di dx o di sx) e B gli lancia una pallina di tennis. A continua a palleggiare, riceve la pallina (di dx o di sx) e la ripassa a B senza interrompere il palleggio e contemporaneamente spinge in alto un palloncino (senza farlo cadere).
7) Lo stesso esercizio palleggiando contemporaneamente due palloni di Minibasket.
8) Da fermi palleggiare un pallone di Minibasket (di dx o di sx), lanciare in alto una pallina di tennis (di dx o di sx) e riprenderla di dx o di sx (senza farla cadere).
9) Lo stesso esercizio camminando (in avanti, indietro); lo stesso esercizio correndo (in avanti, indietro).
10) Da fermi palleggiare un pallone di Minibasket (di dx o di sx), lasciare cadere una pallina di tennis (di sx o di dx) e riprenderla subito (senza girare il palmo della mano).
11) Da fermi palleggiare contemporaneamente un pallone di Minibasket e una pallina di tennis; lo stesso esercizio camminando e correndo (in avanti, indietro, lateralmente).
12) Cinesini disposti in ordine sparso per il campo di gioco: tutti i giocatori palleggiano liberamente (di dx o di sx) il pallone di Minibasket e tengono in mano una pallina di tennis. Al segnale dell’Istruttore, senza interrompere il palleggio, appoggiano la pallina di tennis sul cinesino che incontrano e vanno a cercare un’altra pallina depositata sul cinesino; di seguito.
13) Ogni bambino ha due palloni di Minibasket: uno lo palleggia e l’altro lo fa rotolare (in tutte le direzioni, con cambi di mano). Variante: slalom tra i coni disposti a distanze diverse.
14) Palleggiare due palloni di Minibasket in avanti contemporaneamente ed effettuare un passo alla volta (lentamente); lo stesso esercizio indietro e lateralmente (a dx e a sx).
15) 1 c 1: A con palla e B senza. B può spingere lateralmente A, può toccargli le mani, le braccia, la schiena, lo può tirare da dietro. Invertire i ruoli.
16) 1 c 1: A palleggia e B cerca di toccargli il pallone con il suo pallone (senza fallo). Invertire i ruoli.
17) A coppie di fronte: A si sposta lateralmente e palleggia un pallone di Minibasket (verso sx o verso dx, di dx e di sx) e B cerca con le mani di ostacolargli il palleggio; lo stesso esercizio con due palloni (contemporaneamente o in modo alternato).
18) A coppie di fronte: A avanza in palleggio (1 passo per volta) e B indietreggia in palleggio; lo stesso esercizio con 2 palloni (contemporaneamente o in modo alternato).
19) A coppie di fronte: A palleggia lateralmente a dx e a sx e B cerca di toccargli la palla; lo stesso esercizio con 2 palloni.
20) A coppie di fronte: A fa “girare” la palla attorno al busto e scivola lateralmente e B cerca di toccargli la palla. Invertire i ruoli.
21) A coppie: A palleggia sul posto (di dx o di sx) e B di fronte a lui non lo fa partire (mani sulle spalle di A) poi lo rilascia lentamente e A parte e conclude a canestro.
22) A coppie: A palleggia sul posto (di dx o di sx), B lo trattiene da dietro per la cintura, poi lo rilascia lentamente e poi lo lascia partire in palleggio e conclude a canestro; lo stesso esercizio con B che spinge lateralmente A, A non deve perdere l’equilibrio e dopo un paio di spinte parte in palleggio (di dx o di sx) e conclude a canestro.
23) A coppie di fronte: A palleggia e tocca alternativamente (con cambio di mano) le spalle di B che è in ginocchio di fronte a lui. Cambio.
24) A palleggia 2 palloni e B lo tira indietro.
25) Palleggiare contemporaneamente 2 palloni con una mano sola (dx o sx): da fermi, in avanzamento, in arretramento.
26) Di fianco al canestro con una pallina di tennis in mano: palleggiare verso il canestro, depositare la pallina di tennis sul cinesino (senza interrompere il palleggio) e concludere a canestro. Da dx e da sx.
27) Esercizi di tiro da fermi e in movimento.
28) Tic-tac a 2 e a 3 a tutto campo.
29) Esercizi di sovrannumero e sottonumero (da tutte le posizioni): continuità.
30) Esercizi di 1 c 1, 2 c 2 e 3 c 3 (da tutte le posizioni): continuità.
31) 3 c 3 in forma libera (idee di gioco in attacco e in difesa).

—————————————
ALTRI ARTICOLI GIA’ TRATTATI SUL BLOG NELLE CATEGORIE. CLICCA SULLE CATEGORIE PER LEGGERLI.
TECNICA
ESERCIZI
COMUNICAZIONE
SCUOLA E MINIBASKET
MINIBASKET NEL MONDO
PEDAGOGIA
FISIOLOGIA
VIDEO

I MIEI LIBRI DISPONIBILI ONLINE
Basket nello zaino
Il Minibasket in cartella
Pallacanestro tecnica e didattica
El minibasket de Bolsillo: 1000 ejercicios, juegos e hipÛtesis de lecciones
Manuale di pallacanestro
Didattica del movimento
Viaggio tra i miei clinic di minibasket

Allenamento Under 13 ad Altopascio  

Dopo aver analizzato la situazione di partenza del gruppo (motoria e tecnica) ho lavorato sulle capacità motorie individuali e ho presentato esercizi di facile attuazione per capire il gioco, come ci si deve comportare, quali sono i problemi da risolvere e come si devono prendere le decisioni in attacco e in difesa.

Esempi di esercizi proposti

1) Esercizi di ball-handling, con uno o due palloni, salti con la funicella (tutti i tipi) sul posto, in avanzamento, in arretramento.

2) Proni, sollevarsi e rimanere in appoggio su un braccio e con l’altro palleggiare un pallone.

3) Dalla linea di fondocampo, al segnale partire di corsa (ritti, di schiena, proni, supini, in decubito laterale) e percorrere una decina di metri alla massima velocità;

4) lo stesso esercizio in palleggio.

5) Alzarsi e abbassarsi su un piede (dx e sx).

6) Corsa in avanti e laterale nei cerchi.

7) Tutti i tipi di “esitazione” alla scala a terra.

8) “Skip” a ginocchia alte, “Skip” calciato dietro; 

9)gli stessi esercizi palleggiando.

10) Palleggiare in avanti: una mano palleggia e l’altra tocca il pavimento.

11) A coppie: A seduto palleggia un pallone, riceve la pallina di tennis da B gliela ripassa.  

Esempi di esercizi specifici combinati

1) “Mai dire mai”: l’Istruttore con la palla, la fa rotolare a dx o a sx e il giocatore deve correre per recuperarla e concludere a canestro. Poi recupera il rimbalzo, ripassa la palla all’Istruttore e l’esercizio continua (3-4 volte di seguito).

2) A coppie (A e B): A di fianco al canestro, palleggia due palloni  contemporaneamente e al segnale va verso canestro, poi (senza interrompere il palleggio) con una mano passa un pallone a B (che è situato sotto canestro) e con l’altra conclude a canestro (da dx e da sx). Invertire i ruoli.

3) A coppie: A sotto canestro, passa a B che si muove “a cerchio” attorno all’area e tira; dopo 5 tiri cambiare le posizioni.

4) Due giocatori (A e B) posti a dx o a sx del canestro all’altezza della linea della lunetta (uno con palla e un difensore di fronte) e un giocatore (C) posto a sx o a dx all’altezza della linea della lunetta senza difensore davanti e l’Istruttore in possesso di palla. A gioca 1 c 1 contro B e dopo la conclusione a canestro deve correre velocemente a difendere su C che ha ricevuto la palla dall’Istruttore, mentre B va a rimbalzo e si sposta all’altezza della lunetta; continuità. Dopo 2’ sostituire il terzetto.

5) 1 c 1: A palleggia 2 palloni e B difende (ma non può rubare).

6) 1 c 1: A palleggia 2 palloni e B palleggia un pallone e cerca di ostacolare A che avanza.

7) L’Istruttore di fronte ai giocatori: finta il tiro e tutti devono alzare le braccia. 8) Lo stesso con l’Istruttore che finta l’entrata (a dx e a sx): reagire.

9) Di fronte a una sedia, step (a dx o a sx), partenza incrociata, cambiare di mano, toccare la sedia e poi concludere a canestro (da dx e da sx).

10) Giocatori di fronte alla sedia, movimento “baseball” e poi entrata a canestro (a dx e a sx, di dx e di sx).

11) Giocatori di fronte alla sedia “esitazione” poi entrata a canestro (a dx o a sx).

12) A coppie: A sotto canestro e B indietreggia a dx o a sx della linea di fondo, riceve il pallone e tira in equilibrio.

13) L’Istruttore di fianco al canestro, lancia la palla in avanti, il giocatore corre, la prende, si arresta, giro e conclusione a canestro (di dx e di sx, da dx e da sx).

14) Di fianco al canestro, saltare tre coni in fila e poi tirare. Da dx e da sx, di dx e di sx.

15) Lo stesso esercizio con entrata in terzo tempo (da dx e da sx, di dx e di sx).

16) Palleggiare liberamente, al segnale toccare il pavimento con 2 mani contemporaneamente, riprendere il palleggio e concludere a canestro.

17) Da fermi: l’Istruttore di fronte con una pallina di tennis in mano e il giocatore di fronte che palleggia. Ogni volta che l’Istruttore fa cadere la pallina il giocatore deve smettere di palleggiare, toccare il pavimento (con una o due mani) e poi riprendere il palleggio.

18) Lo stesso esercizio in movimento, l’Istruttore avanza e il giocatore indietreggia.

19) Esercizi di 1 c 1, 2 c 2 e 3 c 3 (da tutte le posizioni): continuità.

20) Esercizi di sovrannumero e sottonumero (da tutte le posizioni): continuità.

21) Esercizio “Dan Peterson” a tre.

22) 6 posizioni di passaggio: continuità.

23) Tutti i Tracuzzi’s drills a metà campo.

24) Tutti gli esercizi a 4 in area (si gioca in un quarto di campo).

25) Tutti gli esercizi di contropiede.

26) 3 c 3 in continuità.

27) 5 c 5 a tutto campo (senza palleggio).   –

————————————–

ALTRI ARTICOLI GIA’ TRATTATI SUL BLOG NELLE CATEGORIE. CLICCA SULLE CATEGORIE PER LEGGERLI.

TECNICA

ESERCIZI

COMUNICAZIONE

SCUOLA E MINIBASKET

MINIBASKET NEL MONDO

PEDAGOGIA

FISIOLOGIA VIDEO

I MIEI LIBRI DISPONIBILI ONLINE

Basket nello zaino

Il Minibasket in cartella

Pallacanestro tecnica e didattica

El minibasket de Bolsillo: 1000 ejercicios, juegos e hipÛtesis de lecciones

Manuale di pallacanestro

Didattica del movimento

Viaggio tra i miei clinic di minibasket

Doppia sessione di lavoro con due squadre Esordienti dell’Assigeco a Piacenza e al Campus di Codogno. Organizzazione perfetta, presenti il Responsabile Minibasket Assigeco Marco Merli e il Responsabile del Settore Giovanile Max Giannoni, gli Istruttori Minibasket della società.

Dopo aver analizzato la situazione in campo dal punto di vista motorio e tecnico, ho cercato di lavorare non solo con il pallone di Minibasket, per migliorare le capacità senso-percettive, la coordinazione, l’equilibrio, la visione periferica, la dissociazione arti superiori-inferiori, la lateralità, la rapidità di esecuzione, ma anche con le palline di tennis, i cinesini, i coni.

In questo modo ho cercato di creare le basi (divertenti, interessanti e stimolanti) per arrivare a giocare 3 c 3 in forma libera (insistendo particolarmente sulle situazioni di sovrannumero e sottonumero) con tante proposte di “problem-solving” che hanno i bambini a decidere in breve tempo che cosa devono fare, cosa devono scegliere e come devono comportarsi in campo.

Alla fine delle due sessioni ho spiegato agli Istruttori che devono lavorare “per obiettivi” e non “a minuti”, che i fondamentali individuali devono essere presentati “giocando” e che devono correggere e non lasciare giocare e basta!

Esercizi di attivazione

1) Palleggio libero per il campo in avanti, indietro, lateralmente (a dx e a sx), effettuando cambi di mano, di direzione, di senso, di velocità, virate.

2) Lo stesso esercizio con arresto (in uno o in due tempi a segnale e in forma libera).

3) Esercizi di ball-handling da fermi e in movimento (iundividuali e a coppie).

Esercizi con il pallone di Minibasket, i coni le palline di tennis

1) A coppie: A da fermo palleggia un pallone di Minibasket (di dx o di sx) e B gli lancia una pallina di tennis. A continua a palleggiare, riceve la pallina (di dx o di sx) e la ripassa a B senza interrompere il palleggio; invertire le coppie.

2) Lo stesso esercizio palleggiando contemporaneamente due palloni di Minibasket.

3) Da fermi palleggiare un pallone di Minibasket (di dx o di sx), lanciare in alto una pallina di tennis (di dx o di sx) e riprenderla di dx o di sx (senza farla cadere).

4) Lo stesso esercizio camminando e correndo (in avanti, indietro).

5) Da fermi palleggiare un pallone di Minibasket (di dx o di sx), lasciare cadere una pallina di tennis (di sx o di dx) e riprenderla subito (senza girare il palmo della mano).

6) Da fermi palleggiare contemporaneamente un pallone di Minibasket e una pallina di tennis.

7) Lo stesso esercizio camminando e correndo (in avanti, indietro).

8) Da seduti a gambe divaricate: palleggiare con una mano (di dx o di sx) un pallone di Minibasket, lanciare in alto una pallina di tennis e riprenderla (di dx o di sx).

9) Palleggiare 2 palloni in avanti, indietro, lateralmente (a dx e a sx) ed effettuare cambi di velocità, di direzione, virata, esitazioni. Un passo alla volta, aumentando la frequenza del palleggio, sguardo in avanti.

10) A coppie da fondo campo (A davanti e B dietro): A palleggia due palloni di Minibasket e deve cercare di toccare B che al segnale corre in avanti palleggiando due palloni.

11) A coppie di fronte: palleggiare due palloni di Minibasket e scambiarli contemporaneamente.

Esercizi a coppie

1) A palleggia due palloni e B di fronte a lui non lo fa partire (mani sulle spalle di A) poi lo rilascia lentamente.

2) A palleggia due palloni e B lo trattiene da dietro per la cintura, poi lo rilascia lentamente.

3) Come l’esercizio precedente con A e B che si spingono lateralmente.

4) A coppie palleggiare e cercare di “rubare” palla.

5) “Gioco della rimessa” a terziglie sulle linee laterali e a fondo campo.    

Esercizi per il palleggio

1) Palleggio libero per il campo con cambi di mano, di senso, di direzione, di velocità, in arretramento; lo stesso esercizio a coppie: A comanda e B “copia”.

2) Palleggio libero per il campo e a segnale arresto e giro (frontale o dorsale e guardare dove si trova l’Istruttore)

3) A terziglie (un pallone a testa): cercare di “rubarsi” la palla.

4) A terziglie (A e B con palla e C senza): A e B possono palleggiare e passarsi la palla e B deve cercare di intercettarla (da fermi e in movimento).

 

Esercizi per il tiro

1) Di fronte al canestro, all’altezza della linea di tiro libero (2 cerchi piazzati sulla linea di tiro libero); un piede in appoggio e l’altro sollevato, saltare nel cerchio lateralmente arresto in due tempi e tiro.

2) Di fronte al canestro, all’altezza del tiro libero (3 cerchi piazzati uno vicino all’altro sulla linea di tiro libero); partire a piedi pari da un cerchio (es. a sx), saltare a piedi pari nel cerchio centrale, saltare a piedi pari nel cerchio a dx, ritornare nel cerchio centrale e tiro.

Esercizi sulla capacità di anticipazione e in sovrannumero e in sottonumero

1) Esercizi di 2 c 0 (“tic-tac a 2”) con partenza da fondo campo: il difensore entra a segnale o liberamente; continuità 2 c 1 e 1 c 2.

2) Esercizi di 2 c 0 (“tic-tac a 2”) con partenza da fondo campo e a segnale o liberamente entrano due difensori in successione; continuità 2 c 2.

3) Tic-tac a 3 e a metà campo 2 c 1.

4) Tic tac a 3 e a metà campo entra un difensore e si gioca 3 c 1.

5) Esercizi con partenza da fondo campo 3 c 0 e a segnale o liberamente entrano tre difensori in successione; continuità 3 c 3.   —————————————

ALTRI ARTICOLI GIA’ TRATTATI SUL BLOG NELLE CATEGORIE. CLICCA SULLE CATEGORIE PER LEGGERLI.

TECNICA

ESERCIZI

COMUNICAZIONE

SCUOLA E MINIBASKET

MINIBASKET NEL MONDO

PEDAGOGIA

FISIOLOGIA

VIDEO

I MIEI LIBRI DISPONIBILI ONLINE

Basket nello zaino

Il Minibasket in cartella

Pallacanestro tecnica e didattica

El minibasket de Bolsillo: 1000 ejercicios

 Manuale di pallacanestro

Didattica del movimento

Viaggio tra i miei clinic di minibasket

https://www.amazon.it/minibasket-cartella-esercizi-ipotesi-lezione/dp/889918416X/?_encoding=UTF8&camp=3370&creative=23322&creativeASIN=889918416X&hvdev=c&hvnetw=g&hvqmt=&linkCode=ur2&tag=wwwmauriziomo-21